| Fabula |

pagine : 64
dimensioni : 14,5x21
prezzo : € 7,00
ISBN : 9788871865980
Anno di pubblicazione : 2015



acquista su amazon _____________
Testa rasata
 
 



Sono versi vibranti e fluidi, che sottolineano la potenza tematica di un libro che ha al centro il corpo femminile, usato, disprezzato e vilipeso. L’autrice rappresenta con audacia, in brevi taglienti quadri di vita, la violenza subita ancora oggi dalle donne, come nell’antichità, dalle più povere e derelitte, alle più altolocate, alle martiri poi santificate. Il tumulto emotivo trova espressione nell’ordine poetico, che dà voce alla specificità della scrittura, incrementando la diversificazione del pensiero poetico femminile. Sgorgano chiare le parole che dicono del corpo femminile ferito, eterno lutto dell’anima violata, senza apparente riscatto. Esemplari e dolenti, ci vengono incontro figure come Agata, alla quale furono strappati i seni perché si rifiutò al console di Catania, e alla rinuncia a se stessa preferì la tortura. O Lucia, bellissima, che si negò a un giovane e alla quale, per vendetta, furono cavati gli occhi.

[…] Maddalena Capalbi parla di una sopraffazione che in nome di un piacere malato, di un’immonda vendetta, o di una trasfigurazione perversa dell’amore, si rivolge contro i corpi, ma che in realtà ha, e ha sempre avuto, come fine l’annientamento della soggettività femminile.

Non è solo la tragicità, tuttavia, il filo conduttore della raccolta, unica di questo genere, che non si compone solo di mortificazione e sofferenza, ma a un femminile soccombente contrappone sempre, sia pure marginale, ma costante e continuo come un fiume carsico, un femminile capace di affermarsi.

 

Mariolina De Angelis