Sto caricando la mappa ....

Date/Time
Date(s) - 20 Mar 2015
5:00 PM - 7:00 PM

Location
Museo S. Colombano - Bologna

Category(ies)


Il Centro Studi Sara Valesio
QDDP – Quarti D’ora Di Poesia

Venerdì 20 marzo 2015
ore 17.00
Museo di S. Colombano
Via Parigi, 5 – Bologna

QDDP: presentazione del volume

La stanchezza del mondo
Ombre e bagliori dalle terre della poesia

9788871865850

di Paolo Lagazzi, Moretti&Vitali editore, 2014;
partecipano Paolo Lagazzi, critico letterario e scrittore; Rosita Copioli, poeta; Alberto Bertoni, critico letterario e poeta; Paolo Valesio, presidente del CSSV

Se fosse possibile individuare una chiave per descrivere i nostri anni nel loro insieme, cosa potremmo dire se non che questa è l’età della stanchezza? Innumerevoli opere, non solo di poesia, grondano oggi stanchezza: sono voci opache, espressioni d’apatia, testimonianze d’una vitalità ottusa e perplessa benché non di rado ammantata di colori falsamente sgargianti. Presi in un intreccio inestricabile fra la stanchezza delle parole e le parole della stanchezza, gli uomini appaiono sempre più rassegnati, incapaci di credere davvero che qualche grande novità possa trasformare in meglio la storia.
Ciò nonostante nella poesia resiste una forza refrattaria alla tentazione di adagiarsi nel sentimento dello sfacelo. È forse un caso se già Hölderlin aveva osservato, in limine alla grande crisi del moderno, “ciò che resta lo fondano i poeti”?
Leggendo con finezza e passione alcuni fra i testi più significativi apparsi sulla scena poetica italiana negli ultimi trent’anni, Paolo Lagazzi ci aiuta a riconoscere ancora una volta la poesia come forza necessaria al nostro umano cammino, come esorcismo contro l’angoscia e inno di devozione alla vita, come testimonianza e rifugio, preghiera e lotta, fiamma e carezza, o come quel piccolo e immenso miracolo – una fragola nata sull’orlo d’un abisso – di cui narra una famosa parabola zen (dalla quarta di copertina).

Paolo Lagazzi, saggista e scrittore, si è occupato di letteratura, buddhismo, magia, musica, cinema e pittura. Collabora a riviste e case editrici italiane e straniere. Ha pubblicato dodici libri di saggistica, due di fiabe, uno di racconti, un’intervista immaginaria e un romanzo. Ha curato cinque antologie di poesia giapponese, e, per i “Meridiani” Mondadori, le opere di Attilio Bertolucci, Pietro Citati e Maria Luisa Spaziani.
Rosita Copioli ha scritto libri di prosa e saggi, drammi, testi storici e vari libri di poesie, tra i quali: Odyssée au miroir de Saint-Nazaire, Il postino fedele, Animali e stelle. Ha fondato e diretto la rivista di poetica e poesia “L’altro versante” (1979-1989). Ha curato opere di W. B. Yeats, Saffo, J. W. Goethe, G. Flaubert e G. Leopardi.
Alberto Bertoni, docente di letteratura italiana contemporanea all’Università di Bologna, ha scritto libri di critica letteraria, l’ultimo dei quali dedicato a Montale, ha curato l’antologia Il catalogo è questo. Poesie 1978-2000 ed è autore di varie raccolte poetiche, tra le quali: Recordare, Il letto vuoto, Traversate.

Ingresso libero
Info: centrostudisaravalesio@genusbononiae.it