Sto caricando la mappa ....

Date/Time
Date(s) - 10 Ott 2017
9:00 PM - 11:00 PM

Location
Philo – Pratiche Filosofiche Onlus

Category(ies)


Cronache dal fondale
Fare anima e psichiatria in un servizio pubblico
Maurizio Ferruccio Franco
in dialogo con Andrea Prandin e Cristina Trabucchi

INGRESSO LIBERO

Presentazione del libro di Maurizio Ferruccio Franco Cronache dal fondale. Fare anima e psichiatria in un servizio pubblico (Moretti&Vitali 2017).
http://www.morettievitali.it/?libri=cronache-dal-fondale
“Fare anima” è un’espressione del poeta romantico Keats e poi ripresa da Hillman. Significa vivere in rapporto con la propria interiorità, conoscerne il paesaggio.
Fare anima nel lavoro psichiatrico, significa mettersi a confronto con l’interiorità altrui, con l’altrui paesaggio. Uno psichiatra più di qualsiasi altro medico ha da essere ben consapevole di sé lavorando con un unico strumento: se stesso. E ciò a dispetto di molta tecnica ora a disposizione.
Abbiamo imparato a dare moltissime risposte ma ci siamo dimenticati delle domande che spesso nella loro semplicità si rivelano di una profondità abissale. Una per tutte: che senso ha la mia vita? Molte persone vengono sommerse da questa domanda e vanno a fondo. Qualcuno ci resta, qualcuno riemerge. Il lavoro dello psichiatra potrebbe risolversi nella sua essenza nello scandagliare il fondo dove si inabissa l’anima di molte coscienze. Lo strumento di esplorazione e di recupero è la nostra stessa anima.

Maurizio Ferruccio Franco è medico psichiatra di formazione junghiana da sempre impegnato nei Servizi di Psichiatria del SSN. Attualmente svolge le sue attività nel CPS di Cesano Maderno dell’ASST di Monza. Appassionato di musica, poesia, del cammino a piedi e quando può della navigazione a vela.
Per Moretti&Vitali nel 2014 ha pubblicato Sussurrare ai cammelli. Intrecci di vita in una Comunità Psichiatrica.
Andrea Prandin, consulente pedagogico, membro del gruppo Grass di Philo e docente nella Scuola in abof, esperto nell’aver-riguardo di storie familiari. Autore di libri per bambini (con L. Papetti) e curatore di Philo. Una nuova formazione alla cura (con C. Mirabelli, Ipoc 2015).

Cristina Trabucchi è analista filosofa, formatrice, e conduce seminari di pratiche filosofiche e di scrittura autobiografica. Lavora come infermiera nell’area della salute mentale. Docente in “Discipline della disabilità neuropsichica” presso il CdL in Infermieristica dell’Università degli Studi di Milano.