pagine 340 | prezzo € 20,00€ | cm 14,5 x 21

Questo libro appartiene alla collana Narrazioni della conoscenza.

Invitato a un convegno sul tema del denaro, a Eduardo Descondo torna in mente il corso Sul buon uso del denaro a cui aveva partecipato, molti anni prima, all’Istituto Pesaventa. In quell’occasione aveva incontrato Carlos Albasuelo, Marcelo Malavista e Lumir Medana, e ne era nato un sodalizio inossidabile. I quattro avevano deciso che ogni anno avrebbero scelto insieme a quali altri corsi iscriversi, e che da quel momento sarebbero stati la Compagnia del Mitra, dal nome del caffè ai cui tavolini si ritrovavano a fine giornata per chiacchierare del più e del meno. Nella grande scatola verde sul suo tavolo di lavoro Descondo custodisce quelli che gli piace chiamare i Pesaventa Papers: ci sono i suoi Quaderni di Appunti dei vari corsi, seminari e conferenze a cui i quattro hanno partecipato e pure gli Scritti Improbabili che ciascuno coltiva in segreto. Questo volume raccoglie i materiali dei primi due anni di avventure (e disavventure) della Compagnia del Mitra all’Istituto Pesaventa.

 


 
pagine | prezzo € | cm 14,5x21

Questo libro appartiene alla collana Le forme dell’immaginario.

Il racconto di uno struggente dialogo tra madre e bambino, tessuto sul filo della memoria. Disseminato di presagi di lutto e di assenza. Ma anche illuminato dai colori del desiderio e dalla speranza di colmare il vuoto di chi ti ha messo al mondo, raccogliendone l’eredità di amore e di libertà. Tra sogno e realtà, vita vissuta e mito, la madre concreta si intreccia con quella archetipica, insieme strega e fata, capace comunque di lasciarti il dono più grande, la forza di proseguire l’accidentato e meraviglioso viaggio dell’esistere da solo, e senza di lei.  ​